La Medicina dei desideri, l’illusione del “Figlio ad Ogni Costo”

 

COMUNICATO STAMPA del 21 Giugno 2011

 

Per l’AIGOC è solo demagogia e inutile sperpero di denaro pubblico

 

 

La decisione unanime della Giunta Regionale del Veneto di innalzare da 43 a 50 anni il limite di età delle donne alle quali concedere l’accesso alla fecondazione in vitro a carico del Servizio Sanitario Nazionale è riuscita persino a mettere d’accordo chi come noi è sempre stato contrario a considerare terapia tutte le tecniche di fecondazione artificiale con i sostenitori più accaniti del “figlio ad ogni costo” – è quanto commenta il Direttivo dell’Associazione Italiana Ginecologi e Ostetrici Cattolici (A.I.G.O.C.).

 

Comunicato AIGOC 21.6.11 per scaricarlo CLICCA QUI ComunicatoStampaFIVET_VENETO_210612

Torna su