Giorno: 21 settembre 2018

Humanae Vitae
quando la dottrina incontra la realtà umana

Convegno  sabato 20 ottobre 2018  ore 9.00 – 17.00

Teatro Collegio San Giuseppe – Via Andrea Doria, 18 TORINO

Nel secolo scorso diverse date importanti hanno segnato il declino demografico, economico, morale della civiltà occidentale:

1920: Legge aborto nell’URSS. Primo paese al mondo a rendere legale e gratuito l’aborto.

1942: negli USA prende forma istituzionale la Planned Parenthood, dopo decenni di lotte da parte del movimento per il controllo delle nascite; la prima grande organizzazione ideata per promuovere contraccezione e aborto, responsabile ad oggi di circa 8 milioni di aborti.

1950: viene ideata la pillola ormonale dal fisiologo Pincus: da allora ha avuto grande diffusione e impiego in tutto il mondo.

1960: se ne liberalizza la vendita negli USA e via via si diffonde in tutto il mondo.

1968: la Chiesa Cattolica ribadisce l’insegnamento di sempre sull’amore coniugale: 

«per la sua intima struttura, l’atto coniugale, mentre unisce con profondissimo vincolo gli sposi, li rende atti alla generazione di nuove vite, secondo leggi iscritte nell’essere stesso dell’uomo e della donna» (Humanae Vitae n.12). Il messaggio è universale, basato sulla legge morale naturale. 

1978: il 22 maggio viene promulgata in Italia la legge 194 sull’aborto, che ha provocato ad oggi oltre 6 milioni di morti. In quello stesso anno, il 25 luglio, nasce Louise Brown, la prima persona frutto di un concepimento in vitro. Ha inizio l’epoca dell’abominio della produzione dell’uomo.

1979-1984: a corroborare il messaggio luminoso di  Humanae Vitae San Giovanni Paolo II dedica 129  catechesi in 5 anni per illustrare il significato che Dio ha dato all’amore coniugale, con la Teologia del Corpo.

1986: Nasce Shira Shannon, prima bambina concepita in vitro e gestazione in utero in affitto.

Oggi più che mai, testimoni dello scempio prodotto da contraccezione, aborto e produzione dell’uomo, sentiamo la necessità di riscoprire, approfondire, comunicare «l’integra verità dell’atto sessuale come espressione propria dell’amore coniugale»(Evangelium Vitae n. 13).

PER SCARICARE IL PIEGHEVOLE DEL CONVEGNO CLICCA QUI

Programma:

Ore 9.00  Apertura Convegno

Presiede Raffaella Frullone, giornalista

Ore 9.30     L’Attuazione di Humanae Vitae nell’esperienza di Casa Betlemme, alla luce di San Giovanni Paolo II.

coniugi Davide Zanelli e Marina Bicchiega, associazione Casa Betlemme

 

Ore 10.15  Sessualità come diritto positivo. Riflessioni critiche alla luce di Humanae vitae e Deus caritas est.

Luca Pingani,  Professore Univ. Modena

 

Ore 11.30  Profezia e attualità di Humanae vitae, cinquant’anni dopo

Livio Melina, Ordinario di Teologia morale    presso il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II, di cui fu Preside dal 2006 al 2016

Ore 12.15  Dibattito

 

Seconda Sessione

Presiede Maria Paola Tripoli, presidente di Orizzonti di Vita

Ore 14.15  ONU. Dai Diritti Naturali ai  Diritti Civili

Marisa Orecchia, vice presidente del Comitato Verità e Vita, già presidente di Federvita Piemonte

 

Ore 15.00  Dalla contraccezione all’aborto

Angelo Francesco Filardo, direttore Centro “Amore e Vita” e vice presidente dell’A.I.G.O.C. 

 

Ore 15.45  Ideologia contro natura?  Tanto peggio per la natura 

Silvana De Mari, medico, scrittrice, blogger

Ore 16.45 Dibattito e Conclusioni