AIGOC Associazione Italiana Ginecologi Ostetrici Cattolici

Totalitarismo inaccettabile

giuseppe noia presidente ginecologi ostetrici cattoliciGiuseppe Noia: «L’arroganza di pochi calpesta i diritti di tutti»

Il presidente dei ginecologi cattolici durissimo sulla scelta di Zingaretti: si procede senza confronti per silenziare le coscienze.

Da tutte le parti in cui si guarda, la decisione del governatore del Lazio sugli obiettori è «inaccettabile». Un «totalitarismo culturale che mira a intimorire le persone, che procede con la logica della reticenza e dell’inganno e ora ha anche l’ardire di silenziare le coscienze ». Giuseppe Noia, presidente dei ginecologi cattolici, è un fiume in piena.

Leggi tutto...

Norlevo abortivo? Il Tar dice no

Norlevo abortivo? Il Tar dice noIl giudici respingono il ricorso contro la "pillola del giorno dopo".

L'ordinanza non tiene conto che la scienza è divisa.
E le associazioni che avevano impugnato il nuovo "bugiardino" annunciano battaglia.

Il motivo dell’intervento è il ricorso al Tar del Lazio per sospendere gli effetti della delibera Aifa (operativa dal 4 febbraio) avanzato il 1° aprile da cinque associazioni d’ispirazione cattolica: Giuristi per la vita, Farmacisti cattolici, Forum delle famiglie, Ginecologi cattolici A.I.G.O.C. e Pro Vita. Senza dettagliare quali siano questi «recenti studi», quanto siano autorevoli e soprattutto ignorando altre 119 ricerche di cui erano stati messi al corrente dai ricorrenti con un corposo dossier, i giudici amministrativi hanno deciso giovedì di respingere l’istanza cautelare salvando il discusso foglietto che per anni aveva chiarito che il Norlevo (da assumere entro 72 ore dal rapporto "a rischio" di gravidanza) «potrebbe anche impedire l’impianto» dell’embrione.

Leggi tutto...

Papa Francesco, no ad aborto ed eutanasia: “La vita umana è sempre sacra”

foto-udienza-ginecologi 600

L’udienza di Papa Francesco ai ginecologi cattolici.

Il pontefice contro quella che definisce la "cultura dello scarto" che "richiede di eliminare esseri umani soprattutto se fisicamente o socialmente più deboli".


No ad aborto ed eutanasia“. È la dura condanna che Papa Francesco ha pronunciato nell’udienza ai ginecologi cattolici. “Ogni bambino non nato, ma condannato ingiustamente a essere abortito – ha affermato Bergoglio – ha il volto del Signore, che prima ancora di nascere, e poi appena nato ha sperimentato il rifiuto del mondo. E ogni anziano, anche se infermo o alla fine dei suoi giorni, porta in sé il volto di Cristo. Non si possono scartare!”. Parole chiarissime quelle del Papa che ha citato Benedetto XVI e quanto scritto dal suo predecessore sul tema dell’apertura alla vita.

Leggi tutto...

Quel giorno uno della vita

Approfondire l'identità scientifica dell'embrione, fin dal concepimento.

embrione quel giorno uno della vita"Una iniziativa da esportare, per la serietà e professionalità con la quale è stata condotta". Sono parole di grande elogio quelle che il docente di Medicina Prenatale alla Cattolica di Roma, Giuseppe Noia (presidente anche dell'Associazione italiana ginecologi e ostetrici cattolici - Aigoc) ha speso nei confronti dei docenti del Liceo scientifico Righi di Cesena che hanno coordinato il progetto "Quel giorno uno della vita", finalizzato ad approfondire l'identità scientifica dell'embrione, fin dal concepimento.

 

 

Leggi tutto...

Sos Vita, numero verde per l’UE

sos vitaTratto da Avvenire del 5 Luglio 2013
Da Roma una proposta per aiutare le maternità difficili.

Presentato al comitato europeo “Uno di Noi” anche “Telefono Rosso”.

Nel pieno dell’iniziativa dei cittadini europei e in occasione della Giornata Mondiale della Famiglia si sono riuniti a Roma  il 15 e 16 giugno scorsi i rappresentati nazionali dei movimenti pro-life dei 27 paesi dell’Unione Europea.


L’incontro ha avuto, tra l’altro, lo scopo di stimolare in tutta Europa non solo una sensibilità teorica, ma anche iniziative pratiche al servizio della vita nascente. Perciò è stata presentata ai convenuti l’esperienza del servizio telefonico, denominato “Sos Vita” (800831000) e del servizio telefonico informatico “Telefono Rosso” (063050077), entrambi con sede a Roma, collegati con il Movimento per la Vita Italiano, e da Roma in fase di ristrutturazione per rendere più efficace in servizio nel Lazio.

Leggi tutto...

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Utilizzando questo sito acconsenti il loro utilizzo!